“Se il governo dovesse porre la fiducia sul Jobs Act io sono pronto a votarla”. Così il presidente della Commissione Lavoro alla Camera Cesare Damiano, esponente di minoranza del Pd, a margine di una conferenza stampa a Montecitorio sulla riforma del lavoro dell’esecutivo Renzi. “Sarebbe naturale – continua – dopo che sono state introdotte le modifiche sull’articolo 18 che recepiscono il testo votato a maggioranza dalla direzione Pd. L’inserimento delle correzioni da noi proposte sono un ottimo risultato che non si limita solo ai licenziamenti ma anche il controllo a distanza, la tutela per le lavoratrici”. Sulla soddisfazione espressa da Maurizio Sacconi, Ncd, sul Jobs Act di Renzi, Damiano conclude: “Se Sacconi è contento lo sono anch’io”  di Annalisa Ausilio