“Vogliamo che Barbara D’Urso dica che noi non siamo delinquenti e che vogliamo regolarizzarci e pagare i nostri arretrati per essere messi in regola” così un’occupante abusiva di un appartamento del quartiere di Milano Corvetto. Anche lei tra le centinaia di persone che sono scese in strada a presidiare le vie attorno al centro sociale Corvaccio sgomberato questa mattina dalle forze dell’ordine durante un’azione che ha portato a cariche, lancio di lacrimogeni e qualche fermo  di Fabio Abati