“Pensavano di accorciare le ferie ai magistrati, invece, probabilmente ce le hanno allungate: dilettanti allo sbaraglio“. Così Piercamillo Davigo, giudice di Cassazione, spiega come le ferie dei magistrati siano state tagliate solo “per i magistrati fuori ruolo”, durante una convention sulle riforme organizzata a Firenze dall’associazione Liberacittadinanza dal titolo ‘Riforme contro la Costituzione?‘. Poi aggiunge: “Nella norma hanno detto che i giorni di ferie devono diventare netti. Quindi io devo smettere di fare udienza 15 giorni prima e – prosegue Davigo – comincerò 15 giorni dopo. Dunque (i giorni di ferie, ndr) da 45 diventano 75“. Infine, sui tempi della giustizia civile, afferma: “Quella diventata legge secondo me, non è idonea a ridurre il contenzioso civile”  di Max Brod