Quando ormai le manifestazioni dello ‘sciopero sociale’ sembravano terminate, studenti e antagonisti rimasti nei pressi dell’Università Statale di Milano hanno deciso di tornare in piazza Fontana, e tentare nel primo pomeriggio un’occupazione simbolica del cortile interno alla sede arcivescovile. Una trentina di giovani è riuscita ad entrare. Gli agenti antisommossa, già presenti in zona Duomo dove si era svolta la manifestazione di Fiom e Cgil, hanno sgomberato l’Arcivescovado con la forza. Il tutto si è svolto in pochi minuti. L’iniziativa, legata al convegno ‘Buona Scuola‘ in corso e discusso dalla Conferenza episcopale lombarda proprio all’Arcivescovado di Milano, era annunciata da giorni. “Indosseremo i caschetti degli operai, un simbolo della precarietà – aveva detto questa mattina Francesco Vivone, rappresentante della rete studentesca Dillonger project – e proveremo ad entrare nell’Arcivescovado per bloccare una conferenza che noi riteniamo illegittima”  di Alessandro Madron e Francesca Martelli (video concessi da Milano in movimento e Paz Altamirano)