“Tra Renzi e Berlusconi non c’è mai stato nessun litigio, c’è stato un ricatto incrociato per rimettersi d’accordo su tutto”. Alessandro Di Battista (M5s) commenta così la ritrovata armonia tra il presidente del Consiglio e l’ex Cavaliere sulla legge elettorale. “È evidente – prosegue il deputato – che tutto il contenuto del Patto del Nazareno riguarda i guai giudiziari di Berlusconi e qualcosa magari del passato elettorale di Renzi a Firenze”. Quando l’intesa con Berlusconi aveva iniziato a scricchiolare, il Pd sembrava aver aperto la porta a un avvicinamento al Movimento. “Renzi ha fatto finta, ma da noi non verrà mai”, specifica Di Battista. E sulle possibili dimissioni del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il deputato afferma: “Questi sono giochi di potere, Napolitano fa trapelare notizie per far ricompattare la maggioranza. Per far mettere paura a quelli del Pd che allora danno supporto a Renzi perché hanno paura di andare al voto e perdere poltrone – conclude -. Noi faremo decidere alla rete un candidato degno”  di Chiara Carbone