Spero che finisca il patto del Nazareno, perché non se ne può più di questo patto diabolico. E sorvolo sulle ultime uscite improvvide, strane e allucinanti sui diritti gay e sull’attribuzione di cittadinanza”. E’ l’attacco frontale che Alessandra Mussolini, europarlamentare di Forza Italia, sferra al suo partito, nel corso della trasmissione “Coffee Break”, su La7. “Con questo patto” – continua – “noi di Forza Italia abbiamo una posizione incomprensibile per i cittadini. Non si sa su cosa ci stiamo mettendo d’accordo. Alfano? Lui sta con la sinistra e basta. Noi “opposizione responsabile”? Cosa significa? Vuol dire che votiamo cose di Renzi, senza stare nemmeno al governo. Ma basta. O si sta all’opposizione o si entra nel governo”. E rincara, rispondendo a una domanda del direttore de ilfattoquotidiano.it Peter Gomez, che le chiede se non ci sia il sospetto che l’accordo Renzi-Berlusconi passi attraverso il futuro delle aziende dell’ex premier e la sua eventuale grazia: “Questo non c’entra niente, però questo patto diabolico ingenera giustamente dei sospetti. Siamo in un’epoca in cui devono esserci i muri di vetro, la gente deve sapere. Ma è possibile che fanno lo streaming su tutto e non sappiamo che cavolo si dicono in questo patto del Nazareno? Io lo voglio sapere. Berlusconi non è abituato, ma Renzi fa tanto l’aperto…”. Sulle posizioni pro-gay del Cavaliere, l’eurodeputata puntualizza: “Non siamo un partito di sinistra. Siamo un paese alluvionato da nord a sud, dovremmo stare uniti su queste emergenze e sui cittadini che soffrono. La gente vuole che si abbassino le tasse, il resto non ha una priorità fondamentale. Se vai a dire ‘abbassiamo le tasse per gli omosessuali’, ci dichiariamo tutti omosessuali. Con queste posizioni Forza Italia ha perso dei punti, stiamo al 14% e la Lega al 10%. Per cosa? Per Renzi e per queste uscite”. Alessandra Mussolini poi ha un vivace alterco con il senatore Pd Franco Mirabelli sulla legge elettorale, da lei definita “incostituzionale”. E al parlamentare Pd che la rimprovera di aver votato la riforma del Senato, ribatte: “Non ho votato proprio niente, io ormai non voto più niente. Non ho votato nemmeno il governo Monti, e meno male”. Nel finale della trasmissione, la conduttrice Tiziana Panella dà la linea a Myrta Merlino che anticipa i nomi degli ospiti del suo programma, “L’aria che tira”. Viene citata Elsa Fornero e la Mussolini sbotta: “La Fornero? Ma è un’occasione d’oro! Massacratela. Si stanno massacrando i pensionati, massacrate lei. Ma, scusate, la Fornero ha ancora la faccia di girare?di Gisella Ruccia