Tredici vittorie in diciotto gare. Marc Marquez ha dimostrato di avere fame fino all’ultima gara del Mondiale, andandosi a prendere anche il primo posto sul circuito di Valencia. A niente è servita l’ottima gara di Valentino Rossi che lo ha inseguito dal primo all’ultimo giro: quest’anno Marquez ha dimostrato di essere nettamente il più forte e il record delle 13 vittorie ne è la prova lampante. Un podio che rispecchia la classifica finale, con Rossi che chiude secondo, infrangendo il sogno di Jorge Lorenzo, ritiratosi a 6 giri dalla fine, di confermarsi leader in casa Yamaha. Dani Pedrosa, in sella all’altra Honda, ha chiuso sul gradino più basso del podio.

La gara è stata condizionata dalla pioggia che si è abbattuta “a intermittenza” sul circuito spagnolo. Grande partenza di Andrea Iannone che, dalla seconda posizione in griglia brucia Rossi e mantiene la testa della gara fino al definitivo sorpasso di Marquez che, nel corso dello stesso giro, infila anche il campione di Tavullia. Da lì in poi, la gara di Marquez è tutta al comando, mentre la vera lotta si consuma alle sue spalle, tra Rossi e Iannone, con il pluricampione del mondo che la spunta sul più giovane connazionale che, poi, si fa sorpassare anche dalla Honda di Pedrosa.