Si era allontanato da casa per un litigio, poi si è ripresentato con una tanica di benzina, ha gettato il liquido in casa e ha dato fuoco. Ma la bombola di gas gli è esplosa addosso: lui è morto e ha ferito altre sei persone, tra le quali ci sono due minori.

E’ accaduto a Moncalieri, nella periferia sud di Torino, dove un rumeno di 45 anni ha causato lo scoppio all’interno della palazzina in cui viveva.

Grave un 40enne, meno gravi gli altri, tra cui i due bambini. I vigili del fuoco sono accorsi sul posto insieme a personale del 118 e carabinieri, che hanno dovuto domare un incendio di vaste dimensioni. L’edificio dove si è verificato lo scoppio, in una casa in strada Preserasca, è un’abitazione indipendente. Quattro feriti con codice giallo sono stati trasportati all’ospedale Cto di Torino e due bambini, con codice verde, al Regina Margherita.