“Quando ti stanno sfondando la macchina scendi per fumarti una sigaretta? No. Tenti di scappare”. Così Matteo Salvini, segretario della Lega Nord giustifica la fuga in auto, che poco prima ha travolto alcuni antagonisti arrivati per contestare gli esponenti del Carroccio. Il numero uno della Lega ha incontrato la stampa poco dopo gli scontri, in un hotel della periferia di Bologna. “Siamo stati circondati: se non fossimo andati via c’avrebbero ammazzato – ha raccontato Salvini, mostrando il vetro posteriore della Volvo andato in frantumi  – Siamo stati aggrediti da questi balordi, già noti alle forze dell’ordine. Devono rinchiuderli e buttare via la chiave. C’è il Daspo ai tifosi, mi chiedo perché certa gente sia in giro per Bologna. E’ la prima volta in venti anni che mi capita una cosa del genere”  di Giulia Zaccariello