Piove ancora nell’Alessandrino. Nella notte le case del centro storico di Gavi sono state fatte evacuare per una frana che incombe sulla città. Il 13 ottobre la bomba d’acqua, che ha colpito l’area, ha fatto slittare migliaia di metri cubi di terra dal pendio della collina che sovrasta la centro abitato. Il fango ha riempito cortili e i piani bassi delle case, causando anche un ferito. Le piogge, iniziate ieri mattina, hanno convinto il sindaco ad aprire la scuola elementare per ospitare le famiglie che dormono a pochi metri dalla frana. “Per adesso stiamo facendo opere di contenimento -spiega Bruno Atraco capo operaio del comune – ma appena smetterà di piovere avremo dei mesi di lavoro per riparare i danni fatti dall’acqua”. Le condizioni atmosferiche dovrebbero migliorare nella notte di oggi, intanto la protezione civile monitora continuamente ponti e torrenti, che mantiere l’allerta a livello 2 fino alla mezzanotte  di Cosimo Caridi