Una settimana ricca di appuntamenti, quella dei “Giorni della ricerca” organizzata anche quest’anno da Airc, l’Associazione italiana per la ricerca sul cancro, che raccoglie i fondi da destinare alla ricerca oncologica anche attraverso iniziative nazionali e locali e con il supporto, oltre che di soci e sostenitori, di migliaia di volontari. Saranno numerosissimi anche sabato 8 novembre, in occasione dei “Cioccolatini della ricerca”. Con l’acquisto di una confezione – la scelta è legata al crescente interesse nei confronti del cacao quale agente terapeutico e preventivo nei confronti del cancro – si donano 10 euro. L’iniziativa, che si svolge in contemporanea in 600 piazze italiane, si inserisce nel calendario di eventi, che si concluderanno domenica 9, dedicati a finanziare la ricerca e anche a ad informare sui passi avanti compiuti nella lotta contro il cancro.

Ogni confezione di “Cioccolatini per la Ricerca”, creata appositamente per Airc dalla Lindt, contiene 200 grammi di cioccolato fondente: il contributo corrisponde alla quota associativa di 10 euro. All’interno si trova una pubblicazione speciale che racconta il lavoro ed i risultati della ricerca Airc. Per visualizzare la piazza più vicina basta consultare le sezione del sito nella quale digitare il nome del comune che interessa.

Sarà l’occasione per ascoltare le storie di pazienti, medici e ricercatori, e per approfondire, grazie alla condivisione e alla donazione, gli obiettivi raggiunti dai ricercatori e tutte le sfide che ancora li attendono. “Perché per rendere il cancro sempre più curabile serve la partecipazione e la forza di tutti”, si legge sul sito dell’associazione. Inoltre, dal 10 al 21 novembre UBI Banca nelle sue 1600 filiali continuerà la distribuzione dei “Cioccolatini della ricerca” per coloro che non potranno raggiungere le piazze e per i propri clienti.

www.puntarellarossa.it