Scissione? Il tema non è all’ordine del giorno, lo hanno ribadito tutti i componenti Pd”. Così il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, ha escluso l’ipotesi di una spaccatura irreversibile all’interno del Partito democratico, a causa del Jobs act. “C’è una discussione nel merito che conosciamo, perché è già stata fatta”, ha ricordato a margine di un incontro, nella sede di Confcooperative di Bologna. “La direzione ha approvato un ordine del giorno chiaro” e – ha proseguito – se alcuni parlamentari voteranno contro la riforma, si assumeranno liberamente la responsabilità dei propri comportamenti”. Secondo Poletti è bene che il via libera arrivi il prima possibile. “Oggi c’è una discussione alla Camera – ha aggiunto- va bene che ci sia questo confronto. Per noi la cosa essenziale è che siano mantenuti tempi molto rapidi di approvazione”  di Giulia Zaccariello