Niente Giornale Radio Rai per 24 ore. Accadrà lunedì 3 novembre a causa di una giornata di sciopero indetta “per protestare contro i tagli all’informazione su Radio2, Radio3 e Gr Parlamento”. Lo ha stabilito l’assemblea di redazione del Giornale Radio Rai “in seguito alla decisione di Viale Mazzini di cancellare alcune edizioni del Gr2 e Gr3 e di ridurre la programmazione di Gr Parlamento, a vantaggio dell’intrattenimento“.

“Una scelta sofferta ma meditata – ribadisce il sindacato interno dei giornalisti, il comitato di redazione (Cdr), in una nota – che non punta alla difesa di privilegi, ma a tutelare il diritto dei cittadini ad essere informati. I tagli di Viale Mazzini non comportano alcun risparmio economico per le casse aziendali, ma mortificano solo Grp, Radio2 e Radio3, private per ore degli spazi informativi, mentre le reti concorrenti garantiscono ogni ora un aggiornamento delle notizie dall’Italia e dal mondo”.

Il Cdr ricorda che lo sciopero del 3 novembre “sarà accompagnato da altre manifestazioni pubbliche, destinate ad accendere un dibattito sul futuro di RadioRai nel panorama dei media internazionali”. Lo sciopero di lunedì, conclude la nota, “è solo il primo di un pacchetto di tre giorni”.