Lewis Hamilton ha vinto il Gran Premio degli Stati Uniti di Formula Uno davanti al compagno di squadra Nico Rosberg (che era partito dalla pole position) ed alla Red Bull di Daniel Ricciardo. Sesto posto per la Ferrari di Fernando Alonso. Il mondiale di automobilismo sta quindi prendendo sempre di più la strada di Stevenage, città natale di Hamilton. Il pilota inglese è al quinto successo di fila (il decimo stagionale). Al pilota della Mercedes l’aria degli States fa bene: si tratta della seconda vittoria su tre edizioni ad Austin, la terza complessiva negli Usa contando anche quella di Indianapolis. Con questi 25 punti, a due gare dalla fine, Hamilton adesso ha 24 lunghezze di vantaggio sul rivale Rosberg per la lotta al Mondiale.

La svolta decisiva è arrivata al 24esimo giro, quando il britannico ha superato Rosberg e si è involato verso il successo staccando il compagno di squadra. Dietro al duo Mercedes si è inserito per il terzo posto Ricciardo, autore della solita gara spumeggiante. Dopo una brutta partenza, l’australiano ha superato nelle prime battute Magnussen e al quarto giro Alonso, in occasione della ripartenza dopo l’uscita della safety car entrata per un contatto tra Perez e Sutil. Il pilota della Red Bull grazie all’ottimo passo gara si è ritrovato davanti dopo i pit stop alle due Williams di Felipe Massa e Valtteri Bottas, rispettivamente quarto e quinto. Quindi, la Ferrari di Fernando Alonso, che ha provato a limitare i danni e ha colto il miglior risultato possibile, il sesto posto, dopo aver duellato per ampi tratti della gara con le McLaren di Magnussen e Button e la Red Bull di Vettel, risalita fino alle prime posizioni nonostante la partenza dalla pit lane.

Ennesima gara incolore invece per Kimi Raikkonen, che non è andato oltre la tredicesima posizione. Completano la top 10 proprio Sebastian Vettel, settimo, Kevin Magnussen, ottavo, Jean Eric Vergne, nono con la Toro Rosso, e Pastor Maldonado, decimo con una Lotus tornata competitiva almeno per le posizioni di rincalzo. Il circus della Formula Uno non lascia il continente americano: il prossimo weekend infatti è in programma il penultimo appuntamento stagionale sul circuito di Interlagos, in Brasile.