Guidare un’auto a Gpl è appena più complicato che guidarne una a benzina, ma fa risparmiare. Lo possiamo dire dopo aver avuto in prova per due settimane una Hyundai ix20 Econext: la complicazione sta nel rifornimento del gas, che in Italia deve ancora essere “servito” e dunque è legato agli orari di apertura dei distributori, e che deve essere fatto ognni 3-400 km. Ma rifornimento a parte, la piccola monolume coreana è un’auto particolarmente adatta all’uso in città e a essere sfruttata in quattro, perché i sedili posteriori sono comodi e facilmente accessibili grazie all’ampia apertura delle porte. In realtà, è proprio questo il “di più” offerto dalla ix20: nello spazio di una cittadina, si sta comodi in quattro, più la spesa, o gli zaini di scuola, o i bagagli. Altro punto di forza, la posizione di guida rialzata, che si apprezzare soprattutto in città.

Il primo approccio. L’interno non è di quelli che toglie in fiato: plancia plasticosa, plastica rigida sulle portiere, un sistema audio con lo schermo monocolore che sa di déjà vu. Però poi, una volta accomodati a bordo, ci si rende conto che, dove conta, la casa coreana ha fatto le cose per bene: sedile del guidatore regolabile anche il altezza, comodo da raggiungere senza contorsionismi, volante regolabile anche in profondità, altezza della cintura di sicurezza regolabile. Insomma, la posizione di guida ideale è a portata di mano. Anche i comandi della radio sul volante e, sull’esemplare in prova, il bracciolo destro per il guidatore, contribuiscono a una sensazione di comodità generale.

Su strada. Su strada la ix20 si apprezza più in città e in statale che in autostrada. Non perché lì vada male, ma se si va forte si avvertono parecchio le vibrazioni della strada. Alle velocità moderate, invece, la piccola monovolume si comporta meglio e risulta più confortevole. Peccato che il motore sia un po’ fiacco: gli manca coppia in basso. Ben manovrabile, invece, il cambio a cinque marce, che ha innesti precisi.

Il funzionamento a Gpl. La ix20 Econext è dotata di un serbatoio supplementare posizionato nell’alloggiamento della ruota di scorta (nel caso del nostro esemplare, era comunque presente un ruotino, che andava a occupare il doppio fondo del bagagliaio). Per fare il pieno, si applica al bocchettone un apposito riduttore d’ottone. Un piccolo bottone posizionato sulla consolle centrale permette di selezionare l’uso a Gpl; i quattro led illuminati indicano il pieno, e si spengono via via che il livello del gas scende.

I costi. Un pieno di gas – 38-39 litri – costa una trentina di euro, e nel nostro caso, è stato sufficiente a percorrere circa 350-400 km, a seconda dello stile di guida. Dai calcoliottenuti semplicemente tenendo conto dei km percorsi fra un pieno e l’altro, abbiamo consumato 10,3 litri di Gpl ogni 100 km, con una spesa che si aggira intorno agli 8,4 euro ogni 100 km. Più basso il consumo quando si decide di alimentare il motore a benzina (abbiamo misurato circa 7,8 litri/100 km), ma il costo sale decisamente, visto che un litro di verde costa più del doppio di un litro di Gpl. L’autonomia rilevata sommando quella dei due carburanti, nella nostra prova, si avvicina agli 800 km.

In conclusione. La ix20 è un’auto che si apprezza nella guida di tutti i giorni. Compatta, maneggevole, con la posizione di guida rialzata e l’ottima visibilità, dà sicurezza e senso di padronanza della strada. I costi di gestione, se ci si impegna a usare sempre il Gp, sono bassi. Non è molto scattante, anzi a volte si vorrebbe davvero un po’ di spinta in più, ma la ix20 si fa perdonare con una grande modularità dell’abitacolo.

hyundai ix20 gpl interno

Hyundai ix20 1.4 90 CV Econext – la scheda
Che cos’è: è la piccola monovolume della Hyundai nella versione bi-fuel benzina-Gpl meno potente (esiste anche la 1.6 da 126 CV)
Principali concorrenti: le altre monovolume di taglia piccola a Gpl sono Citroen C3 Picasso, Kia Venga, Fiat 500L, Ford B-Max, Nissan Note
Dimensioni: lunghezza 4,10 metri, larghezza 1,77, altezza 1,60
Massa: da 1.315 kg
Motore: 1.4 Econext da 90 CV. Il motore è modificato  stato rispetto al 1.4 a benzina con il rafforzamento delle valvole e delle loro sedi e con nuovi segmenti dei pistoni. La Casa garantisce anche questa versione della ix20 per 5 anni a chilometraggio illimitato
Cambio: manuale a cinque marce
Trazione: anteriore
Impianto Gpl: è installato e collaudato con omologazione “in fase 2” dal produttore, lo specialista BRC
Consumi dichiarati: 8,8 litri/100 km andando a Gpl, 7,0 litri/100 km con la benzina. Le nostre rilevazione, indicative, sono come sempre più alte: circa 10,3 litri/100 km a Gpl, 7,8 litri/100 km a benzina
Piace: l’interno è molto modulabile, con la panchetta posteriore scorrevole e lo schienale abbattibile in due parti
Non convince: il 1.4 è un po’ fiacco; sistema multimediale funzionale, ma dal look vecchio
Produzione: Nosovice, Repubblica Ceca
Prezzo: la 1.4 90 CV Econext parte da 17.250 euro, ossia 1.900 euro in più dell’equivalente versione a benzina, ma 400 euro meno della 1.4 90 CV diesel

Hyundai ix20 gpl bagagliaio