Casey Stoner torna in sella a due anni dall’addio al mondo del motociclismo. L’ex campione del mondo di Moto Gp, nel 2007 e nel 2011, ha concluso la due giorni di prove con la Honda Racing Corporation sul tracciato giapponese di Motegi. Un test, quello svolto dal 29enne australiano con il nuovo prototipo della casa nipponica, l’RC213V del 2015, che potrebbe rappresentare un nuovo riavvicinamento di Stoner al motociclismo, dopo la decisione di abbandonare il mondo delle gare per tornare a vivere, insieme alla moglie e al figlio, nel bel mezzo della campagna australiana.

Una scelta di vita che potrebbe aver subito un cambio di rotta, dopo i test-drive che lo hanno visto cavalcare la nuova Honda per provare, tra le altre cose, anche la nuova evoluzione del motore e le diverse regolazioni. “All’inizio mi ci è voluto un pò per riabituarmi alla moto, dopo un anno che non vi salivo su – ha dichiarato l’ex pilota al termine della due giorni – Poi le cose sono venute in modo abbastanza naturale e tutto è andato secondo il programma stabilito da HRC”. Nessun accenno, però, a un possibile ritorno nel mondo del motociclismo. Le parole di Stoner si sono concentrate, infatti, solo sull’aspetto tecnico della doppia giornata di prove: “Il primo giorno è stato molto interessante – ha continuato -: abbiamo provato i setting di Marquez e Pedrosa sul prototipo 2015, analizzando alcune significative differenze nei dati raccolti. Abbiamo inoltre provato un’evoluzione del motore ed altre parti che Honda ha portato qui per questo test. Infine – ha aggiunto l’australiano – abbiamo avuto modo di testare gli pneumatici Michelin del 2016. E’ stata una due-giorni positiva e abbiamo completato molti giri”.