“Non è vero ciò che sostiene la Questura di Roma, nessuno ha mai detto di andare verso la stazione Termini e lo testimoniano i video. Noi volevamo andare al ministero dello Sviluppo economico perché c’era incontro tra azienda e governo. Siamo stati aggrediti e non abbiamo fatto niente. Grazie a intelligenza lavoratori la situazione non è precipitata”. Così il leader Fiom Maurizio Landini al fattoquotidiano.it e ricostruisce la giornata di ieri durante una conferenza a Palazzo Chigi. Il sottosegretario Graziano Delrio si difende:”Governo non ha mai detto di alzare i manganelli contro i lavoratori”  di Manolo Lanaro