Ultimi giorni in Italia per Carlo Cottarelli, il commissario alla spending review che la prossima settimana tornerà negli Usa come direttore esecutivo per l’Italia al Fondo Monetario Internazionale. Lunedì 27 ottobre ha illustrato a Milano il percorso su cui consiglia di continuare perché “il processo non è ancora terminato ed esistono ancora gravi ostacoli sulla revisione della spesa“. E sul taglio alle pensioni d’oro (tema che aveva provocato frizioni con il governo) dice: “E’ un’area troppo grande quella delle pensioni, 270 miliardi, perché non sia passata all’esame di una spending review. Ho fatto le mie proposte, poi  stata una decisione politica di non agire” di Francesca Martelli