“Rigore è quando arbitro fischia e ormai i rigori li fischia solo la Merkel“. L’ex primo ministro ed ex presidente della commissione Europea Romano Prodi, ospite all’incontro “L’Europa assediata dalle crisi”, non ha lesinato giudizi pesanti al nostro paese e chi nel Vecchio continente non riesce a contrastare il peso della Germania. “Non contiamo nulla e siamo destinati a scomparire dalla carta geografica del Mondo se non ci mettiamo insieme. La supremazia tedesca non è contrastata da nessuno, anche Kohl mi dava i compiti a casa, però poi sul come fare i compiti si lavorava assieme, era un lavoro di gruppo. Ora questo non c’è più e intorno alla Germania non c’è più nessuna alternativa”. Secondo il professore Francia, Italia e Spagna dovevano “uscire assieme dalla deflazione”, ma per il futuro “non vedo nessun cambiamento” e questo “vuol dire stagnazione”  di Alessandro Madron