“Se i tagli sono razionalizzazione e pulizia va bene, ma di fronte a 6 miliardi e 250 milioni di euro rischiamo di rendere i servizi sociali più scadenti. Così com’è la manovra continua ad essere del tutto insostenibile” Nichi Vendola si mostra scettico dopo l’incontro tra governo e Regioni sui tagli contenuti nella Legge di Stabilità. “Andremo ad un tavolo tecnico e porteremo le nostre proposte al governo per cooperare allo sforzo di razionalizzare la spesa, ma è difficile non immaginare che questi siano tagli alla carne viva dei diritti dei cittadini. Il governo – conclude il presidente della Regione Puglia – non capisce gli effetti reali di una manovra di questa entità”  di Manolo Lanaro