Nigel Farage, leader Ukip, è sulla graticola per l’entrata nel gruppo Efdd, nel quale siedono anche gli eurodeputati M5S di Robert Jaroslaw Iwaszkiewicz, l’esponente polacco accusato di razzismo e misoginia. Ma lui si difende: “In politica ognuno fa compromessi, noi abbiamo salvato il nostro gruppo”. Sulle dichiarazioni del polacco che giustifica le percosse contro le donne, sdrammatizza: “Commenti ironici e sarcastici fatti senza pensare”. E sul fatto che perfino il Front National si sia rifiutato di trattare con il suo partito, l’esponente inglese invita a “distinguere tra la singola persona e il leader che ha detto cose oltraggiose”. Ma il gruppo Efdd resta con i piedi d’argilla visto che alcune delegazioni sono formate solo da uno o due deputati: “Lo so, la nostra è una situazione difficile”  di Alessio Pisanò