Silvio Berlusconi cambia idea e respinge le modifiche annunciate dal premier Matteo Renzi alla legge elettorale. Soltanto ieri il Caimano si era detto possibilista, ma oggi, dopo un incontro con i senatori azzurri, l’inversione di marcia. Ed è il capogruppo a Palazzo Madama Paolo Romani a farsi portavoce della linea di Forza Italia: “Assolutamente contrari, siamo convinti che al Senato debba essere discusso il testo dell’Italicum approvato alla Camera”. Sul fronte interno, Romani smentisce l’ipotesi di smantellamento del partito: “Berlusconi è sempre stato in campo e intende concludere la sua esperienza politica non con una sconfitta ma con una vittoria. Ritiene che non ci saranno elezioni prima del 2018 quindi ci sarà tutto il tempo per riorganizzare il suo movimento” di Annalisa Ausilio