“Chi non salta Musulmano è”, e, ancora: “Chi non salta clandestino è”. Questo il tono dei cori cantati dai giovani padani mentre il segretario Matteo Salvini davanti alle telecamere si prodigava nello spiegare che “no, non siamo razzisti”  di Alessandro Madron