La legalità approda al cinema, con la regia dell’ex magistrato Gherardo Colombo. Non si tratta di un nuovo film in uscita nelle sale italiane, ma dell’evento SulleRegole 2014, una conversazione tra il pm di Mani Pulite e migliaia di studenti collegati via satellite. A dialogare con Colombo ci sarà il comico Claudio Bisio, in un inedito ruolo di provocatore.

L’iniziativa, dal titolo “Libertà, regole e trasgressioni“, avrà luogo il 7 novembre al Piccolo Teatro Studio Melato di Milano, ma l’incontro sarà trasmesso in 150 sale cinematografiche italiane, con la possibilità per i ragazzi di interagire in diretta attraverso Facebook. Finora si sono prenotati più di 27mila studenti, ma le iscrizioni sono aperte fino al 22 ottobre sul sito www.sulleregole.it. L’associazione “SulleRegole”, che organizza l’evento, punta così a raddoppiare i numeri dell’anno scorso: il 25 ottobre 2013, la prima edizione dell’iniziativa, dal titolo “Come siamo messi con le regole?”, era stata seguita da 14mila studenti e 900 insegnanti di 170 istituti superiori, collegati in diretta da 80 cinema in tutta la penisola. Diffondere la cultura della legalità, d’altra parte, è uno degli obiettivi principali dell’associazione e dello stesso Gherardo Colombo, che compare tra i soci fondatori. “Negli ultimi sette anni ho incontrato oltre 350mila studenti di ogni parte d’Italia per dialogare con loro di legalità e del rapporto di ognuno di noi con le regole – spiega l’ex magistrato – Con l’associazione SulleRegole abbiamo quindi pensato di organizzare un grande evento nazionale per incontrare, in un solo giorno, il più alto numero di studenti”. L’anno scorso, nel giro di pochi minuti, all’ex magistrato sono arrivate ben 1.500 domande attraverso il social network.

I ragazzi arriveranno all’evento già consapevoli dei temi che affronteranno. L’associazione, infatti, fornirà alle scuole suggerimenti e link per accedere a testi e video utili a preparare l’incontro. L’iniziativa durerà due ore e mezza, cioè trenta minuti in più rispetto all’anno scorso, per dare più spazio alle domande raccolte in diretta via Facebook. Gherardo Colombo terrà una lezione sul rapporto tra libertà, regole e trasgressione, con qualche provocatoria interruzione di Claudio Bisio, che tenterà di fare “l’avvocato del diavolo” contestando i concetti espressi dall’ex magistrato. “Sono convinto che in alcuni casi sia doveroso trasgredire le regole – aggiunge Colombo – Per esempio, la lotta alla segregazione razziale negli Usa è partita dal gesto di Rosa Parks. Ma la trasgressione delle regole è ammissibile solo a determinate condizioni: deve mancare la possibilità di modificare le leggi attraverso le istituzioni, chi viola le norme deve assumersene la responsabilità e non ci deve essere violenza”.

Durante il discorso di Colombo, sarà lui stesso a interagire con i ragazzi, come ha già fatto l’anno scorso, quando si aggirava tra gli studenti dando loro il microfono e chiedendo la loro opinione. Ai quesiti dei presenti a Milano, si aggiungeranno quelli postati via Facebook dai 150 cinema italiani. E il confronto non si fermerà al termine dell’incontro: i partecipanti alla diretta del 7 novembre potranno dialogare con i relatori dell’associazione Sulleregole e con lo stesso Gherardo Colombo sulle pagine dei social network anche nei giorni successivi all’evento. Sulla base degli argomenti più rilevanti emersi dal dibattito con gli studenti, l’associazione si propone di organizzare altre forme di approfondimento e interazione con le scuole.