Sono rimasti feriti in sette a causa di una fuoriuscita di vapore e liquido da un forno dell’acciaieria Nunki Steel Spa di San Giorgio a Nogaro, in provincia di Udine. Gli operai stavano effettuando una colata quando, intorno alle 22.30, una perdita di acqua del circuito di raffreddamento, probabilmente dovuta a un guasto dell’impianto, è finita nel forno. La reazione ha provocato un’esplosione e lo spruzzo di gas e scorie che ha colpito gli uomini che stavano lavorando intorno all’apparecchio. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco.

I sette uomini, investiti da un getto di vapore e qualche scoria di materiale sono stati trasportati negli ospedali di Latisana e Palmanova, ma nessuno di loro  si trova in centri grandi ustionati proprio perché le ferite riportate non sono state giudicate gravi. L’azienda, intanto, già prima dell’arrivo dei vigili del fuoco, ha messo l’impianto in sicurezza per evitare ulteriori pericoli, con conseguenze più gravi. Ora sono in corso gli accertamenti per capire le cause dell’incidente che, per la dinamica, ricorda quello delle acciaierie ThyssenKrupp di Torino dove, nel 2007, persero la vita sette operai a causa della fuoriuscita di olio bollente che, a contatto con l’altoforno, causò un’esplosione che investì gli uomini.