Violenti scontri nella notte tra le forze dell’ordine e un centinaio di manifestanti nell’area adiacente al Caat, Centro Agro Alimentare di Torino, a Grugliasco, alle porte del capoluogo di piemontese. Un ambulante sui 50 anni, dopo un acceso diverbio con i manifestanti che avevano bloccato l’accesso dei camion, è morto dopo essere stato colto da infarto. I facchini delle cooperative impiegate nei mercati generali avevano organizzato un presidio alle 22 di ieri notte e dopo diverse ore hanno tentato di bloccare alcuni mezzi che trasportavano frutta ai mercati cittadini. A quel punto polizia e carabinieri hanno tentato di ripristinare la circolazione ed è scoppiato il parapiglia: pietre, bottiglie, manganelli, fumogeni, lacrimogeni e bombe carta. Fino oltre alle 3 i facchini, appoggiati da numerosi antagonisti dei centri sociali torinesi, si sono scontrati con la polizia. Sono per ora cinque i fermati, si tratterebbe di attivisti dei centri sociali. Il presidio continua anche in queste ore e si propone di tentare di fermare altri mezzi, in entrata e uscita dal Caat, per i prossimi due giorni  di Cosimo Caridi