“Ogni giorno che passa è un giorno perso. Il semestre italiano di presidenza europea può essere l’occasione per un salto di qualità e uno scatto in avanti nell’accordo Ttip (Trattato transatlantico sul commercio e gli investimenti) tra Europa e Stati Uniti“. Lo ha detto il premier Matteo Renzi al convegno sul Ttip, a cui erano presenti il vice ministro allo Svilippo economico Carlo Calenda, Emma Marcegaglia (presidente Eni) e Giorgio Squinzi (presidente di Confindustria) nel prestigioso Palazzo Colonna a Roma. “Sull’accordo Ttip c’è un appoggio totale e incondizionato da parte del governo italiano“, ha proseguito Renzi che ha detto: “Si tratta di una scelta strategica e non è solo un accordo di libero scambio come altri”. Poi, al termine del breve discorso, Renzi ha lasciato il convegno con la stampa che lo ha inseguito, ma non ha rilasciato dichiarazioni  di Manolo Lanaro