Si tratta di “autosimulazione” e l’invenzione è di Leandro Damiao, attaccante brasiliano del Santos, che ha messo in pratica un nuovo modo per ingannare l’arbitro nella partita del campionato carioca contro il Criciuma. Infatti, mentre correva nell’area avversaria per raggiungere la palla, ha iniziato a tirarsi la maglietta. L’arbitro non si è fatto ingannare, ma non ha nemmeno ammonito il calciatore del Santos per simulazione. La partita è terminata 3-0 per il Criciuma e Damiao ha poi dichiarato: “Stavo togliendo la maglietta dai pantaloni perché mi dava fastidio. Non ho mai tentato di ingannare l’arbitro”. Si attende ora la prova tv (collaborazione di Carlo Valentino)