Un ragazzo nero di 18 anni, Vonderrit Myers jr, è stato ucciso a St. Louis negli Stati Uniti dopo l’inseguimento di un agente di polizia. È il secondo caso in Missouri dopo Michael Brown, ucciso il 9 agosto scorso e provocando le proteste nella città di Ferguson. Negli ultimi due giorni i cittadini si sono schierati contro la polizia e gli agenti hanno utilizzato lo spray al peperoncino per sedare la rabbia dei manifestanti. Secondo la ricostruzione della polizia, l’agente (non si sa se nero o bianco) ha fermato tre ragazzi, uno è fuggito e alla fine dell’inseguimento, prima in auto e poi a piedi, il ragazzo ha sparato tre colpi con il quarto che si è inceppato, mentre il poliziotto ha premuto il grilletto 17 volte. I familiari ed altri amici, invece, sono pronti a giurare che il diciottenne non avesse una pistola con sé  (collaborazione di Carlo Valentino – video tratto da The Guardian)