“Il problema della lotta alla corruzione non può riguardare solo una legge, è un problema di costume, è parte del Dna della umanità”. così Luigi Ciampoli, procuratore generale della Corte d’Appello di Roma, che ha parlato di corruzione e trasparenza al teatro dal Verme di Milano assieme ad altri relatori, in occasione del workshop organizzato dall’associazione Cultura e Solidarietà. Assieme a lui anche il procuratore nazionale antimafia Franco Roberti, che, sempre in tema di corruzione ha ricordato: “Non è un fenomeno solo criminale, è un fenomeno sociale ed etico negativo. Un fenomeno che con gli stessi modelli continua a riproporsi nonostante l’impegno di magistratura e di una parte della politica, perché non lo si è contrastato con la dovuta efficacia, non si sono viste le connessioni con la criminalità organizzata, l’evasione fiscale, il riciclaggio, sono tutti aspetti della stessa realtà”. Nicoletta Parisi (Autorità nazionale anti corruzione) ha poi concluso: “Trovo che la situazione sia molto brutta. è molto triste scoprire quanto malaffare ci sia nella amministrazione pubblica”  di Alessandro Madron