Sfila nella Capitale il corteo per l’istruzione pubblica e contro il piano di riforma del governo. “La buona scuola siamo noi”, è scritto sullo striscione che apre la marcia partita in mattinata da piazza Esedra. In contemporanea a Roma, manifestazioni in altre cento città. “Vogliamo una scuola pubblica, laica e antifascista”, scandiscono i rappresentanti degli studenti dai sound system montati sui camion  di Mauro Episcopo