Sono già 1.500 e potrebbero arrivare a 2.700 le parti civili nel processo FonSai in corso a Torino. Si sta infatti procedendo all’unificazione dei due tronconi dell’inchiesta riguardanti rispettivamente gli ex dirigenti, tra cui Salvatore Ligresti e sua figlia Jonella e gli ex revisori dei conti e sindaci della società. Per quanto riguarda il secondo troncone sono state presentate nuove domande di ammissione, salite così a circa 1.200. Su queste si pronuncerà il tribunale. 

Le oltre 1.500 parti civili già ammesse al giudizio sono quelle che riguardano il processo per manipolazione del mercato e falso in bilancio a carico dei Ligresti e degli ex top manager Emanuele Erbetta, Antonio Talarico e Fausto MarchionniLe 1.200 nuove costituzioni potrebbero arrivare invece dal giudizio sui due ex revisori dei conti Ambrogio Virgilio e Riccardo Ottaviani e dei tre sindaci Benito Marino, Marco Spadacini e Antonino D’Ambrosio. A decidere sulle richieste in sospeso, forse già nella prossima udienza in programma sabato, sarà il collegio presieduto dal giudice Giorgio Gianetti. Proprio in vista della riunificazione, si tratta dello stesso collegio dell’altro troncone.