“Il significato politico è che con questo voto si continua a voler proteggere la Casta. Per questi senatori (i politici che hanno votato in Giunta delle elezioni e delle immunita parlamentari, ndr) si continua a voler creare una barriera al principio d’ugugalianza tra tutti i cittadini di fronte alla Legge”. Queste le amare parole di Felice Casson, senatore del Pd che si è autosospeso dal gruppo di Palazzo Madama, a seguito della decisione del partito di votare contro l’utilizzo delle intercettazioni del senatore del Nuovo Centrodestra Antonio Azzolini, per cui la magistratura aveva chiesto al Senato l’utilizzo di alcune telefonate in merito all’accusa ipotizzata di truffa in relazione al Porto di Molfetta  di Manolo Lanaro