Una donna e sua figlia sono state uccise nella loro abitazione a San Giovanni Gemini, nell’Agrigentino. Nella stessa abitazione è stato trovato impiccato il fidanzato della giovane. Secondo la prima ipotesi quest’ultimo avrebbe ucciso le donne e poi si sarebbe suicidato. Il duplice omicidio con suicidio è avvenuto nel rione Sacramento di San Giovanni Gemini, nel centro del paese. Le donne, uccise con colpi di arma da taglio, sono Angelina Butera, vedova di 62 anni, e la figlia Concetta Traina, di 30 anni.

Entrambe vivevano nella casa dove sono state uccise. Il corpo della giovane sarebbe stato trovato al primo piano, mentre al secondo ci sarebbe quello della madre. Il fidanzato, Mirko Lenasi, 30 anni, si sarebbe impiccato all’ultimo piano dell’abitazione. Prima di uccidersi, l’uomo ha tracciato sul muro la scritta: “È finito il buio“. Non è ancora stato chiarito il movente, ma potrebbe trattarsi di un delitto per gelosia. Sul posto per le indagini i carabinieri coordinati dal sostituto procuratore di Agrigento, Antonella Pandolfi.