“Quello del governo mi sembra un atteggiamento schizofrenico, perché mentre chiude il dialogo in Parlamento lo apre con le parti sociali. Ma la minoranza del Pd al Senato agirà come sempre con senso di responsabilità nei confronti del Paese. Non credo che sia in discussione il fatto che si voti la fiducia anche se noi rimaniamo critici che si metta fiducia su una Legge Delega molto aperta”.  Così Cesare Damiano, presidente della commissione Lavoro della Camera dei Deputati ed esponente della minoranza Pd. Pippo Civati è netto: “Grave che si metta la fiducia, sarebbe bello sapere cosa ne pensa il presidente della Repubblica. Cosa faremo? Credo che oggi qualche senatore Pd uscirà dall’Aula. Ed il senso di responsabilità invocato da Damiano? “Responsabilità verso cosa?” chiede polemico Civati ai cronisti: “Se tutti nel Pd avessero tenuti il punto, Renzi non si sarebbe potuto permettere di mettere la fiducia. Mi sembra che stiamo andando verso il partito unico. Ci sarebbero potute essere trasversalità con le opposizioni, oppure la trasversalità è solo quella verso Berlusconi. Nel Pd c’è sempre un richiamo alla ‘ditta’, ma questa volta credo che si stia cambiando insegna. La fiducia passerà”  di Annalisa Ausilio