Ha perso il controllo della moto ed è finito contro la barriera in cemento che delimita le corsie del Grande raccordo a Roma. L’ex pilota della Formula Uno Andrea De Cesaris, 55 anni, è morto a seguito dell’incidente, avvenuto nel pomeriggio in zona Bufalotta a Roma.

Il decesso è stato pressoché istantaneo, subito dopo l’impatto contro il jersey in cemento. Sul posto è intervenuto personale della Polizia stradale per i rilievi del caso, e dalle prime indagini non sembra ci siano responsabilità’ di terzi o comunque che nell’incidente siano rimasti coinvolti altri mezzi. Può darsi che all’origine di tutto vi sia stato un malore oppure una distrazione dell’ex pilota, o ancora un’improvvisa avaria al mezzo che l’ha portato ad andare a sbattere contro la barriera. Proseguono comunque gli accertamenti.

Nato a Roma nel 1959, De Cesaris ha debuttato in Formula 1 nel 1980. Ha corso nel circus fino al 1994 con Alfa Romeo (con cui ha conquistò un secondo posto nel GP del Sudafrica nel 1983), McLaren, Ligier, Minardi, Brabham, Dallara, Rial, Jordan, Tyrrell e Sauber. In carriera non ha mai vinto un Gran Premio ma ha il record di maggior numero di gare disputate senza ottenere un primo posto. Famoso, anche, per il numero di incidenti: il suo soprannome era Andrea ‘de Crasheris’.