E’ un Massimo D’Alema sprezzante quello che prende la parola durante la Direzione nazionale del Pd: “Dire che la riforma del lavoro è lì da 44 anni e nessuno l’ha toccata, quando solo due anni fa c’è stata la Riforma Fornero, non è la verità e tu devi ricordarti, Matteo, che parli anche alle persone che le cose le sanno, non solo a quegli altri”. D’Alema poi, nel replicare all’intervento del segretario,  esterna i suoi dubbi su una manovra finanziaria “fatta di molti spot, dove si trova un miliardo qui e un miliardo lì. Personalmente avrei concentrato ogni sforzo sulla crescita”. Poi l’affondo finale: “Non voglio né la sconfitta del governo né del Pd, ma meno slogan e spot e un’azione più riflettuta può essere la via per ottenere dei risultati”