Il mondo del cibo e della sostenibilità indagato a 360 gradi e con una molteplicità di linguaggi capaci di coinvolgere un pubblico molto ampio. È questa la forma di approfondimento proposta dal Food Film Festival, una serie di appuntamenti che si svolgono dell’area del Parco Agricolo Sud Milano e mettono insieme la proiezione di film, documentari e cortometraggi dedicati al mondo della sostenibilità alimentare e degustazioni di prodotti a chilometro zero o provenienti dal commercio equo e solidale.

Ogni serata prevede un aperitivo a base di queste specialità, affidato di volta in volta a un singolo produttore che sarà anche presente per alimentare un confronto con il pubblico sulla tematica del “chilometro zero”, e quindi la proiezione di una o più pellicole; il tutto legato da un filo conduttore che darà il titolo alla serata. Dopo l’incontro inaugurale che si svolgerà il 26 settembre a Locate Triulzi e sarà dedicato a “Gli alimenti a basso impatto ambientale”, i primi tre momenti di cinema e degustazione si terranno al Cinema Teatro Eduardo di Opera. Si comincia l’1 ottobre con una serata su “Il riso: cereale che ha e continua a sfamare intere popolazioni, ricette rivisitate e meticciate”, che sarà proposto in sformati, creme e torte e precederà la proiezione di “Black Sushi” e “The rice paddy”.

Il 2 ottobre si prosegue con “La cucina del riciclo, meglio definita la cucina del buon senso” che sarà articolata, tra gli altri, negli “scarti di verdure in bellavista” e nel “caffè dei poveri”; coerentemente i film prescelti sono poi “Trashed” e “After the harvest”. La tre giorni di Opera si chiude il 3 ottobre col tema “Il cioccolato, chi lo produce non lo conosce… prelibatezza per ricchi e I piatti del sole (verdure crude o cotte senza spreco di energia)” che permetterà di assaggiare le pennette alla crema di cioccolato modicano e i carpacci di verdure solari da assaporare per prepararsi alla visione di “The dark side of chocolate” e “Solar Mamas”.

Quindi il Food Film Festival si sposterà all’Auditorium Fagnana di Buccinasco dove il binomio tra gusto e visioni d’autore continuerà a partire dal 17 ottobre, occasione in cui ci si concentrerà su “Il miele come alimento medicamentoso e i piatti con poco consumo di acqua” grazie a un menù che va dalle carote con miele e mandorle ai “pesti dell’orto” e alle riflessioni delle pellicole “More than honey” e “When the water ends”. Il 24 ottobre si riaffronterà la questione del cioccolato e dei “piatti del sole” anche grazie al film “Carbon for water”, mentre l’appuntamento finale del mese sarà il 30 ottobre con il “Pranzo del dì di festa” (ratatouille di verdure calde alla contadina, formaggi accompagnati da pesto dell’orto e mostarda, pani agli 11 Grani, frittata di castagne e torta rustica delle feste) e la proiezione di “The Harvest” e (in anteprima) di “Voltar pagina: sogni e realtà alla Cascina Isola Maria”.

www.puntarellarossa.it