La quarta giornata di Serie A, primo turno infrasettimanale, si apre questa sera con il confronto tra Empoli e Milan (ore 20.45). Inzaghi prova a riprendere la corsa dopo il ko contro la Juventus e si affida dal primo minuto ai due nuovi acquisti, Van Ginkel e Torres. Domani le altre partite (ore 20.45) con la sfida a distanza tra Juventus e Roma, che affrontano Cesena e Parma. L’Inter torna sul prato amico di San Siro, dove ospita l’Atalanta. Il Napoli è già a un bivio: al San Paolo arriva il Palermo, Benitez è sulla graticola. Il sorprendente Verona riabbraccia il suo pubblico dopo il blitz di Torino per cercare di confermarsi al terzo posto. Mentre la Fiorentina accoglie il Sassuolo: dopo l’infortunio di Rossi, Montella deve far i conti lo stop di Gomez (out per almeno 3 settimane). Mentre giovedì scenderanno in campo Lazio e Udinese.

EMPOLI-MILAN (23/9, ore 20.45)
Empoli: Sepe, Hysaj-Laurini-Rugani-Mario Rui, Vecino-Valdifiori-Croce, Verdi, Pucciarelli- Tavano. (all. Sarri) Con Mchedlidze ancora out, Sarri dovrebbe confermare Pucciarelli accanto a Tavano in attacco. Minori le chance di Zielinski e Maccarone di prendersi una maglia da titolare. In difesa torna Laurini, dove è arruolabile anche Tonelli. Qualche chance per Moro in mediana, ma Vecino sembra ancora favorito. Indisponibili: Mchedlidze. Squalificati: nessuno

Milan: Abbiati, De Sciglio-Zapata-Rami-Abate, Van Ginkel-De Jong-Poli, Bonaventura-Torres- Honda. (all. Inzaghi) E’ il giorno di Torres e Van Ginkel. I due nuovi acquisti partiranno dal primo minuto. L’attaccante farà rifiatare Menez, mentre in mediana sarà uno tra Poli e Muntari a cedere il posto al talento belga. In difesa confermata la coppia Zapata-Rami. Tra Honda, El Shaarawy e Bonaventura è battaglia per affiancare Torres sugli esterni offensivi. Indisponibili: Diego Lopez, Alex, Montolivo, Essien, Saponara. Squalificati: nessuno

CAGLIARI-TORINO (24/09, ore 20.45)
Cagliari: Cragno, Balzano-Ceppitelli-Rossettini-Avelar, Crisetig-Conti-Ekdal, Cossu-Sau- Longo. (all. Zeman) In attacco Zeman vara un turnover pesante con Longo al posto di Ibarbo e spazio anche per Cossu. A centrocampo è gran ballottaggio per le spalle di Conti: Dessena, Ekdal, Cristetig e Joao Pedro si giocano due maglie. Favoriti il giovane interista e il prodotto del vivaio juventino. Il 20enne Cragno confermato tra i pali, davanti a lui Balzano viene preferito a Pisano sull’out di di destra. Indisponibili: Eriksson. Squalificati: nessuno

Torino: Padelli, Moretti-Glik-Maksimovic, Molinaro-El Kaddouri-Vives-Sanchez Mino- Darmian, Martinez-Larrondo. (all. Ventura) Ventura vara la nuova coppia offensiva composta da Martinez e Larrondo alla ricerca del primo gol in campionato. Torna Maksimovic in difesa (minori le chance di Jansson), mentre nel folto centrocampo granata cercano spazio il recuperato Benassi e Gazzi, che bene si era comportato in Europa League. Indisponibili: Farnerud, Basha, Nocerino, Barreto. Squalificati: nessuno

FIORENTINA-SASSUOLO (24/09, ore 20.45)
Fiorentina: Neto, Richards-Rodriguez-Basanta-Pasqual, Kurtic-Pizarro-Borja Valero, Cuadrado-Babacar-Vargas. (all. Montella) Montella dà fondo alle sue riserve e cambia molto, complice anche l’infortunio di Mario Gomez. Dal 1’ spazio in difesa a Richards e Basanta. Probabile anche l’impiego del match winner di Bergamo Kurtic a centrocampo, dove torna titolare Borja Valero. Da valutare le condizioni di Marin. In attacco Babacar prende il posto di Gomez, ai suoi fianchi il confermato Cuadrado e uno tra Vargas e Bernardeschi (favorito il primo) Indisponibili: Rossi, Gomez. Squalificati: nessuno

Sassuolo: Consigli, Peluso-Acerbi-Cannavaro-Vrsaljko, Taider-Magnanelli-Biondini, Sansone- Floccari-Floro Flores. (all. Di Francesco) Conclusa la squalifica di tre turni, torna Cannavaro al centro della difesa, dove la buona prova di Antei mette in difficoltà Di Francesco che deve scegliere tra lui e Acerbi. In attacco qualche problema per Zaza, che potrebbe lasciare il posto a Floccari, con Floro Flores e Sansone ai lati. In mediana uno tra Magnanelli e Biondini potrebbe tirare il fiato per un turno. Indisponibili: Pegolo, Manfredini. Squalificati: Berardi

INTER-ATALANTA (24/09, ore 20.45)
Inter: Handanovic, Ranocchia-Vidic-Juan Jesus, Jonathan-Hernanes-M’vila-Kovacic-Dodò, Osvaldo-Icardi. (all. Mazzarri) Mazzarri pensa a Palacio dal primo per concedere un po’ di tregua a Icardi. Conferme invece in difesa (anche se Juan Jesus potrebbe lasciare il posto a Campagnaro), mentre tante novità a centrocampo dove tornano Hernanes e Dodò dal 1’ al posto di Guarin e Nagatomo. Spazio a Jonathan sulla destra al posto di D’Ambrosio, impiegato sia in Europa League che a Palermo. Indisponibili: nessuno. Squalificati: nessuno

Atalanta: Sportiello, Raimondi-Stendardo-Benalouane-Zappacosta, Estigarribia-Baselli- Migliaccio-D’Alessandro, Denis-Moralez. (all. Colantuono) Baselli e Migliaccio dovrebbero prendere il posto a centrocampo per far recuperare energie a chi finora non ha saltato una partita. Anche Boakye, in avanti, potrebbe riposare in favore di Maxi Moralez. Ma è forte la tentazione di Colantuono di tenere in panchina Denis, ancora a secco, e schierare entrambi. Indisponibili: Spinazzola, Rossetti. Squalificati: nessuno

JUVENTUS-CESENA (24/09, ore 20.45)
Juventus: Buffon, Ogbonna-Bonucci-Chiellini, Romulo-Pogba-Marchisio-Vidal-Evra, Tevez- Morata. (all. Allegri) È il momento del turnover anche in casa bianconcera. Con Caceres infortunato, dietro c’è Ogbonna al fianco di Bonucci e Chiellini. Riposa Lichtsteiner (c’è Romulo, all’esordio dal 1’) a centrocampo, dove torna Vidal e vengono confermati Pogba e Marchisio con il quinto che probabilmente sarà Evra. Accanto a Tevez in attacco potrebbe scattare il momento di Morata, ma ha buone chance anche Coman che bene si era comportato nella prima giornata contro il Chievo Verona. Indisponibili: Caceres, Pirlo, Marrone. Squalificati: nessuno.

Cesena: Leali, Volta-Lucchini-Capelli, Mazzotta-Coppola-Cascione-Giorgi-Perico, Brienza, Marilungo. (all. Bisoli) Bisoli dovrebbe presentarsi a Torino con un prudente 3-5-1-1 nel quale Marilungo sarà l’unica punta, con Brienza a supporto. Perico e Mazzotta dovranno trovare spazio e spinta sugli esterni, mentre solo nella ripresa potrebbe vedersi il colombiano Carbonero, recuperato ma non al top della condizione. Indisponibili: Cazzola, De Feudis, Tababelli. Squalificati: nessuno.

NAPOLI-PALERMO (24/09, ore 20.45)
Napoli: Rafael, Maggio-Albiol-Koulibaly-Zuniga, Inler-Jorginho, Callejon-Hamsik-Mertens, Higuain. (all. Benitez) Benitez sulla graticola dopo il pesante turnover di Udine torna a schierare il miglior undici possibile. Zuniga arretra sulla linea dei quattro difensori, mentre a centrocampo Jorginho è affaticato ma dovrebbe far coppia con Inler. Alle spalle di Higuain si rivedono Callejon e Mertens accanto a Hamsik: il miglior trio per un Napoli già in difficoltà. In difesa qualche chance per Henrique e Ghoulam. Indisponibili: nessuno. Squalificati: nessuno.

Palermo: Sorrentino, Feddal-Terzi-Andelkovic, Daprelà-Barreto-Rigoni-Bolzoni-Pisano, Vazquez-Belotti. (all. Iachini) Sempre fuori Munoz e Gonzalez in difesa, il ballottaggio è tra Feddal e Bamba. Mentre in attacco Dybala potrebbe per la prima volta accomodarsi in panchina per far spazio a Belotti, che bene si è comportato nello scorcio di partita concesso da Iachini domenica. Indisponibili: Gonzalez, Munoz, Della Rocca, Maresca. Squalificati: nessuno.

PARMA-ROMA (24/09, ore 20.45)
Parma: Mirante, Ristovski-Felipe-Lucarelli-Gobbi, Acquah-Lodi-Jorquera, Ghezzal-Coda- Cassano. (all. Donadoni) L’incredibile partita di domenica dovrebbe valere a Coda un posto da titolare accanto a Cassano e Ghezzal. in difesa rientra Felipe dopo il turno di squalifica e questo dovrebbe consigliare a Donadoni di schierarsi a quattro. A centrocampo probabile stop per Lodi, apparso ancora in ritardo di condizione. Indisponibili: Cassani, Paletta, Bidaoui, Biabiany. Squalificati: nessuno.

Roma: De Sanctis, Holebas-Yanga Mbiwa-Manolas-Torosidis, Pjanic-Keita-Nainggolan, Ljajic- Totti-Gervinho. (all. Garcia) L’infermieria piena mette a dura prova la rosa lunga a disposizione di Garcia. In difesa confermato Yanga Mbiwa se Castan non recupera, dovrebbe scattare il momento di Holebas (sull’altra fascia Torosidis). A centrocampo torna Pjanic accanto ai confermati Keita e Nainggolan. Totti per Destro al centro del tridente offensivo dove non è ancora il momento di tirare il fiato per Gervinho, schierato con Ljajic a supporto del capitano. Indisponibili: Strootman, De Rossi, Astori, Balzaretti, Iturbe, Borriello, Ucan, Castan. Squalificati: nessuno.

SAMPDORIA-CHIEVO (24/09, ore 20.45)
Sampdoria: Viviano, De Silvestri-Gastaldello-Silvestre-Regini, Soriano-Palombo-Krsticic, Sansone-Okaka-Eder. (all. Mihajlovic) Mihajlovic ha ampia scelta e potrebbe operare più di un cambio rispetto all’undici che ha pareggiato col Sassuolo. Krsticic e Sansone sono i candidati al posto Obiang e Gabbiadini, più difficile che il tecnico rinunci a Okaka, trascinatore dell’attacco in questo avvio di stagione. Romagnoli, Cacciatore e Mesbah pronti a dare rispetto a qualcuno dei quattro difensori. Indisponibili: nessuno. Squalificati: nessuno.

Chievo: Bardi, Biraghi-Cesar-Dainelli-Frey, Hetemaj-Radovanovic-Cofie, Lazarevic-Birsa, Paloschi. (all. Corini) Corini deve rinunciare a Izco, autore della rete dell’illusione contro il Parma e operato nelle ore successive. Maxi Lopez è candidato a turno di riposo (Paloschi al suo posto). Out anche Meggiorini, potrebbe essere rilanciato Schelotto al posto di Birsa o Lazarevic. Indisponibili: Meggiorini, Izco. Squalificati: nessuno.

VERONA-GENOA (24/09, ore 20.45)
Verona: Rafael, Sorensen-Marquez-Moras-Brivio, Obbadi-Tachtsidis-Ionita, Gomez-Toni- Lazaros. (all. Mandorlini) Il lutto che ha colpito Hallfredsson concede spazio a Ionita, che a Torino ha firmato il gol vittoria dopo un minuto di gioco. Brivio dovrebbe prendere il posto di Agostini, indisponibile, sulla sinistra. Consueta abbondanza in attacco, dove Saviola attende il suo momento. Indisponibili: Sala, Hallfredsson, Agostini. Squalificati: nessuno.

Genoa: Perin, De Maio-Burdisso-Roncaglia, Antonelli-Sturaro-Rincon-Edenilson, Perotti- Pinilla-Lestienne. (all. Gasperini) In difesa torna Roncaglia dopo la squalifica ed offre a Gasperini la scelta se mettersi a tre o a quattro: nel primo caso dovrebbe stare fuori Antonini. In mediana solita lotta a tre tra Sturaro, Rincon e Bertolacci: in palio ci sono due maglie. Il tridente offensivo potrebbe vedere la presenza dal 1′ di Lestienne e l’avvicendamento Pinilla-Matri. Indisponibili: Fetfatzidis. Squalificati: nessuno.

LAZIO-UDINESE (25/09, ore 20.45)
Lazio: Berisha, Konko-Novaretti-Cana-Braafheid, Parolo-Ledesma-Lulic, Candreva-Klose- Keita. (all. Pioli) Pioli è nei guai. Squadra con il morale basso dopo il ko immeritato contro il Genoa e difesa a pezzi: la coppia centrale De Vrij-Gentiletti è assente, il primo squalificato e il secondo infortunato per un lungo periodo. Così Novaretti-Cana diventa una scelta inevitabile davanti a Berisha. Konko dovrebbe prendere il posto di Basta, anche lui alle prese con problemi fisici. Ko anche Biglia a centrocampo (Ledesma al suo posto), mentre Klose dovrebbe riprendersi una maglia da titolare in attacco, dove scalpita anche Felipe Anderson. Indisponibili: Radu, Cataldi, Ederson, Biglia, Gonzalez, Gentiletti, Basta. Squalificati: De Vrij.

Udinese: Karnezis, Piris-Danilo-Heurtaux-Widmer, Badu-Giulherme-Allan, Fernandes-Kone, Di Natale. (all. Stramaccioni) Stramaccioni dovrebbe confermare la difesa a quattro vista contro il Napoli, mentre a centrocampo spinge Pinzi per trovare posto dal 1’. Stesso discorso per Thereau e Muriel che provano a scalzare Fernandes o Kone per affiancare Di Natale in attacco. Indisponibili: Scuffet, Domizzi, Gabriel Silva. Squalificati: nessuno.