“Continuiamo a essere molto stupiti che il Governo non ponga come priorità che cosa fare visto che siamo un paese che continua ad essere in recessione”. Lo ha detto il leader della Cgil Susanna Camusso intervenendo a Firenze a margine di un seminario. “Penso che anche in questa occasione, come per governi precedenti, di fronte al non avere scelte che determinino la creazione di posti di lavoro e che superino la precarietà determinata dalle leggi del nostro paese, si preferisca costruire un dibattito di questo tipo”. Poi sul tema dell’articolo 18 afferma: “Vedo dei repentini mutamenti di opinione perché ricordo molte dichiarazioni del presidente di Confindustria che dicevano esattamente l’opposto”. Lo ha detto il segretario della Cgil Susanna Camusso, rispondendo ad una domanda sulle dichiarazioni del presidente di Confindustria Squinzi secondo cui l’abolizione “sarebbe un segnale forte”  di Max Brod