Il Grande Oriente d’Italia (GOI) inaugura l’anno con una festa evento al parco Vascello di Roma, in concomitanza con la celebrazione del XX settembre e della breccia di Porta Pia. La manifestazione si apre con il dibattito su ‘Uomo, città ed Europa’. Tra gli ospiti dell’organizzazione massonica spicca il deputato Ermete Realacci (Pd), il presidente della Commissione Ambiente alla Camera. “Io vado ovunque e parlo con chiunque, non mi sottraggo al confronto, mi hanno detto che qui trovavo persone limpide e trasparenti” risponde così ai microfoni de ilfattoquotidiano.it. Dopo la svolta garantista, liberista, si abbraccia anche la massoneria? “Il Pd non sta mutando geneticamente, la mia presenza qui non è legata ad una presenza partitica, e poi le sembra che sul palco abbia detto qualcosa di differente da quello che sostengo tutte le volte?” risponde leggermente stizzito. Sulla compatibilità tra le idee di un partito di sinistra e il concetto di massoneria, Realacci conclude: “Comunque qui ho sentito parlare di patria, di stranieri come nuovi italiani, di solidarietà, magari altri partiti usassero le stesse parole per affrontare certi temi”  di Irene Buscemi