Italia e Francia chiederanno nuovi finanziamenti all’Unione europea per il tratto comune della Torino-Lione. Lo ha annunciato Maurizio Lupi, titolare dei Trasporti, aprendo la riunione informale con i suoi omologhi europei alla Fiera di Milano. Prima dell’incontro, il ministro ha avuto un colloquio bilaterale con il collega francese Alain Vidalies, incentrato sull’alta velocità. “Chiederemo i soldi all’Unione europea, essendo in linea con i tempi”, ha spiegato Lupi, facendo riferimento ai 300 miliardi di euro di investimenti promessi da Jean Claude Juncker, presidente della Commissione europea. “Entro la fine di ottobre sarà costituita la nuova società che dovrà realizzare l’opera, 50 italiana e 50 per cento francese”, aggiunge. I due ministri si incontreranno l’8 ottobre per definire altre questioni tecniche: per esempio, bisogna capire come effettuare i controlli contro le infiltrazioni mafiose compatibilmente con la legge d’Oltralpe  di Stefano De Agostini