“Più che i mille giorni sono importanti i primi 90, quando bisognerà affrontare scelte difficili. Sarebbe simpatico poter dare una mano al partito, per dire la mia andrei anche alla Leopolda“. E’ il commento dell’ex segretario del Partito democratico Pierluigi Bersani al discorso dei Mille giorni pronunciato dal premier alle Camere. “E’ necessario marcare il cambio di passo dall’agenda Monti”, chiosa Alfredo D’Attorre, esponente della minoranza. Critiche sul tema lavoro e articolo 18 arrivano dall’ex presidente del partito Gianni Cuperlo: “Renzi evoca il decreto, quindi il provvedimento di urgenza, per attuare la sua riforma ma non può essere usato questo strumento per comprimere i diritti dei lavoratori”. La pensa così anche l’ex segretario: “L’articolo 18 esiste anche in Germania”  di Annalisa Ausilio