“L’agenda dell’Eurozona non funziona. Se ricadiamo – al di là della retorica dei tweet – nell’agenda Monti, i risultati saranno proprio quelli raggiunta dal governo Monti: aumento della disoccupazione, recessione e aumento del debito pubblico“. Stefanio Fassina, ex responsabile economico e deputato del Pd commenta le previsioni di crescita fornite oggi dall’Ocse. Per Fassina bisogna sforare il tetto del 3% e punta il dito contro il ministro dello Sviluppo Econmico, Federica Guidi. “Nell’industria – spiega – ci sono anche responsabilità dei singoli ministri. Non mi pare che la Guida abbia prestato attenzione alla politica industriale. E col governo Renzi – conclude – una strategia di politica industriale non è ancora visibile”  di Manolo Lanaro