La risposta di Raffaele Fitto arriva poco dopo la lettura dei giornali del mattino: “Sono allibito”. E lo scontro dentro Forza Italia torna pubblico. Mariarosaria Rossi in un’intervista su Repubblica parla del futuro del partito. E ferma ogni possibilità di primarie: “Le vuole Fitto? Ognuno ha le proprie ambizioni. ma da noi non se ne parla”. E il collega risponde sul suo blog con un duro attacco: “Lascia allibiti il fatto che il presidente Silvio Berlusconi possa consentire alla senatrice Rossi di distribuire, controllare, rilasciare o ritirare ‘patenti’ sulla legittimità dello stare nel partito, e sulla correttezza o meno delle opinioni e delle tesi politiche altrui”. 

La Rossi, considerata tra le più vicine all’ex Cavaliere, è vista come una delle esponenti del cerchio magico e portatrici del pensiero del leader di Forza Italia. Tanto che Fitto risponde piccato: “Ritengo che né la senatrice Rossi né altri in un movimento liberale, possano anche solo lasciar intendere nulla di simile. Così come ritengo che  la senatrice Rossi né altri abbiano titoli o legittimazione tecnico-giuridica e statutaria nonché politica per ipotizzare cose di questo genere”. Il deputato da tempo critico con le posizioni del leader, torna così a manifestare il suo malumore sulla situazione del partito. “Credo che sia sempre più forte il disagio di tanti colleghi parlamentari, di amministratori, iscritti e militanti, per un metodo che addolora e lascia perplessi. E lo dice – sia ben chiaro – chi, come me, ha sempre ritenuto e ritiene che Forza Italia sia stata, sia e sarà ancora anche casa propria”.