Spinte, sgambetti, parolacce e un atteggiamento aggressivo. In questo modo la scorta del ministro della Difesa Roberta Pinotti, ha tenuto lontano il giornalista Antonino Monteleone – inviato della trasmissione de La7, Piazzapulita – mentre cercava di porre al ministro delle domande, alla Festa de l’Unità di Firenze. “Le armi sono ferme a Baghdad per motivi burocratici”, risponde il ministro alla richiesta di chiarimenti sull’invio di armamenti alla resistenza curda, e poi apostrofa il giornalista che fa domande tecniche: “Se lei è più bravo delle forze armate italiane potrei assumerla, le faccio un contrattino”  di Max Brod