“Già il blog di Grillo ha fatto dei passi avanti, nel senso che mai in Italia non si era visto un blog con molti iscritti che potesse partecipare a votazioni da portare direttamente dentro alla Camera dei deputati e nel Senato della Repubblica, domani si farà un ulteriore passo avanti”. Si mostra fiducioso Walter Rizzetto, deputato del Movimento 5 Stelle per l’appuntamento di domani “Meeting e-democracy” organizzato da alcuni deputati del M5S e nel quale tra le altre cose si presenterà “Parelon”, piattaforma per la partecipazione online attiva già nel Lazio. “Io non ho ancora visto questa piattaforma ed attendo domani per vederla. Non so se Gianroberto Casaleggio verrà o no – afferma -, ma questa presentazione è sicuramente un passo avanti per uno dei nostri cavalli di battaglia”. C’è bisogno di più trasparenza nel Movimento? “Il M5S applica la trasparenza in tutte le sue sfaccettature, sia nei momenti difficili con le espulsioni, ma anche su altro, ricordo il voto sul reato di immigrazione. Ora è chiaro che è molto difficile mettere ogni giorno qualcosa da votare perché i provvedimenti sono molti – continua -, noi cerchiamo di ampliare sempre la democrazia partecipata. Non è semplice ma stiamo facendo qualcosa di innovativo” dichiara Rizzetto. C’è bisogno di una certificare attraverso società terze dei risultati delle votazioni on-line? “Questa è una domanda da porre direttamente alla Casaleggio & Associati non a me”. Democrazia diretta e democrazia on-line: Chimera o realtà? “E’ una speranza. Questo è l’inizio di un cammino”. Nota dolente l’assenza di Casaleggio? “Si vede che avrà un’agenda fitta” risponde sorridendo Rizzetto  di Manolo Lanaro