È morto l’attore americano Richard Kiel, conosciuto per il suo ruolo di cattivo con i “denti d’acciaio” in alcuni film di James Bond. L’attore, 74 anni, è deceduto in un ospedale a Fresno, in California, dove era ricoverato. L’uomo si era rotto una gamba la scorsa settimana, ma non è chiaro se questo incidente sia collegato al suo decesso. Alto 2,18 metri (a causa di un disordine ormonale), si era fatto un nome a Hollywood nel 1960 con il suo ruolo di Voltaire in “Misteri di Occidente”. Ma è stato il suo personaggio di Shark, un cattivo con i denti di acciaio, a portarlo alla ribalta nei film di 007 “La spia che mi amava” (1977) e “Moonraker” (1979) che gli valse fama mondiale. Un ruolo che voleva incutere terrore ma riuscì simpatico agli spettatori, tanto che in Moonraker l’attore “squalo” diventa alleato dell’agente 007 e convola a nozze con una biondina dalla quale era rimasto affascinato.