“Ci giudicheranno per le capacità, non per la bellezza. La mia priorità è il giudizio etico in politica, non estetico”. Maria Elena Boschi, ministro per le Riforme Costituzionali, risponde, “ma non voglio far polemica” sottolinea, Rosi Bindi, presidente della commissione Antimafia. La Bindi ha dichiarato infatti che “certe ministre sono state scelte da Renzi perché giovani e belle”. A queste affermazioni la giovane ministra risponde sicura e con una certa soddisfazione dice “penso che tutte le voltee che la Bindi o D’Alema attaccano il governo non ci fanno del male, anzi forse ci fanno un favore”  di Cosimo Caridi