“Da poche ore sono disponibili sul sito della Camera 300 pagine di documenti, che andranno ad aggiungersi alle 3.000 già pubblicate a maggio“. Ospite della XX edizione del Premio Ilaria Alpi a Riccione, la presidente della Camera, Laura Boldrini, ha fatto il punto sulla desecretazione dei atti, compresi quelli relativi all’omicidio della giornalista e del cameraman della Rai, Miran Hrovatin. “I documenti – ha spiegato – verranno vagliati da funzionari dell’archivio della Camera e da funzionari dei Servizi. Contiamo per tutto il mese di settembre di valutare documento per documento. Mi auguro che possano servire anche per stabilire una verità giudiziaria. Ma non sta a noi fare questo tipo di valutazioni. Di sicuro la nostra è un’operazione politica, per rendere l’opinione pubblica consapevole di questi documenti”  di Giulia Zaccariello